Come in cielo

16 aprile

San Benedetto Giuseppe Labre

Oggi, 16 aprile, la Chiesa ricorda Benedetto Giuseppe Labre, il santo pellegrino, la cui vita terrena si è dipanata con una semplicità disarmante: camminava e pregava. Al santo pellegrino rimandiamo a un bell'articolo di Paolo Mattei pubblicato sul sito dell'Associazione don

26 marzo

Manuel Foderà è i fuochi di artificio (2)

Rimandiamo al sito che abbiamo collegato a Piccolenote per leggere la seconda puntata dell'articolo dedicato al piccolo Manuel Foderà, il bambino la cui storia ha commosso tanti, anche tra i nostri lettori, come abbiamo potuto constatare. Per leggere la sua storia, cliccare

19 marzo

Manuel Foderà e i fuochi d’artificio

Manuel Foderà è un bambino siciliano, di Calatafimi, la cui breve vita fu accompagnata da una grazia particolare, che stupì quanti lo conobbero e gli furono vicini. Ammalato di tumore, fu oggetto di una predilezione singolare da parte del Signore Gesù e della Madonna. Per

5 marzo

San Giuseppe a Cotignac

Cotignac, in Francia, è un paese della Provenza. Uno dei tanti, niente di particolare: monti, valli, e macchia mediterranea. Ma in questo fazzoletto di mondo è accaduto qualcosa di alquanto insolito, ovvero l'apparizione di san Giuseppe a un pastore locale. L’unica

21 dicembre

Roma e il Natale

Maria sta seduta, vestita di una stola. Il capo, coperto dal mantello, è reclinato verso il bambino Gesù che, con il braccio teso verso la mamma, ci guarda. Accanto, una figura maschile: con la mano sinistra tiene un rotolo e con la destra addita una stella. L'attribuzione

7 dicembre

Il miracolo di Empel

La Chiesa l'8 dicembre celebra la solennità dell'Immacolata concezione della Vergine Maria, dogma che la Chiesa ha riconosciuto e proclamato nel 1854. Tanti i modi per ricordare tale solennità. La storia che ci è stata raccontata in questi giorni è alquanto inusuale e

9 novembre

Il carcere Mamertino, Pietro e l’abbraccio di Gesù

Il Signore gli tocca dolcemente la spalla sinistra, quasi lo abbraccia. E Pietro, con la mano destra benedicente, sorride. E, con lui, sorridono anche i suoi occhi. Si sente al sicuro, amato, perdonato. E, in quell'abbraccio, può seguire Gesù fino alla fine. Fino alla morte e