Chiesa

26 aprile

Siria: appello per i patriarchi scomparsi

«Il potere di questo mondo non ci farà uscire dalla nostra terra, perché siamo figli della croce e della risurrezione. Siamo stati dispersi durante tutta la storia, e siamo ancora dispersi anche oggi, ma ciascuno di noi è chiamato a ricordare che la terra di Cristo non sarà

24 aprile

Il martirio cristiano e la vedova egiziana

«Vi perdono, credetemi [...] Non sono arrabbiata con chi ha compiuto questo gesto, voglio dirglielo: possa Dio perdonarti. Non sei nel giusto, figlio mio, credimi, non la pensi nel modo giusto. Credimi non sono arrabbiata. Lui ora non c’è più, è morto. E io chiedo a Dio di

15 marzo

C’era più fede ai tempi dei Borgia

Sì, c'era più fede ai tempi dei Borgia. Questa banalissima constatazione si è appalesata nella mia mente in maniera del tutto istintiva mentre leggevo il profluvio di articoli dedicati al quarto anniversario del Pontificato di Francesco.   Una reazione istintiva

3 marzo

Il cardinal Mueller e la lettera del vescovo di Mostar su Medjugorje

Non siamo devoti di Medjugorje, ma abbiamo amici che lo sono. Non è mai stato un problema, anche perché, come spiega oggi il cardinale della Congregazione della Dottrina della Fede Gerhard Mueller all'Ansa, quel che è accaduto in quella sperduta località della ex

24 dicembre

La gioia di Aleppo liberata

Pubblichiamo un messaggio che ci è stato girato, che riprende un comunicato di fratel Ibrahim, francescano che come tanti religiosi/e e sacerdoti hanno condiviso in questi lunghi e tormentati anni le sofferenze della popolazione di Aleppo.   Un messaggio breve, che

13 dicembre

Francesco scrive ad Assad

«Moltiplicare gli sforzi di tutti per mettere fine alla guerra in Siria e ripristinare la pace». Questo un passaggio di una missiva che papa Francesco ha inviato ad Assad e pubblicata ieri in parte dall'Agenzia di stampa siriana Sana.   Una lettera nella quale

23 novembre

Francesco e la Fraternità San Pio X

Tutti i sacerdoti hanno facoltà di assolvere il peccato di procurato aborto. Era una disposizione che Francesco aveva indicato per il Giubileo straordinario della misericordia e che ora, con la lettera apostolica Misericordia et misera, diventa disposizione duratura, con