Chiesa

14 dicembre

Di unioni irregolari e sacramenti

La questione dei divorziati che vivono una nuova unione registra un nuovo atto formale. Una missiva inviata al Papa da Sergio Alfredo Fenoy, delegato della regione pastorale di Buenos Aires, sul tema, è stata pubblicata sugli Acta Apostolicae Sedis, assumendo di fatto valore

25 ottobre

Il “sole danzante” di Benin City

In questi giorni l'Africa sembra particolarmente benedetta dal Signore. A Benin City, città ignota ai più ma non al Signore, sembra si sia ripetuto il miracolo del sole, come accadde il 13 ottobre del 1917 a Fatima (il condizionale è d'obbligo, ma neanche tanto, come

16 ottobre

Nigeria: il miracolo del sole si è ripetuto?

Ci hanno girato dei video e delle foto che circolano sul web, riportate anche da quella che appare la pagina facebook ufficiale della Conferenza episcopale nigeriana, che destano curiosità, e non poca. Si tratta di video e di foto che sembrano indicare la ripetizione del

31 luglio

Di confessioni e Papi

Dagospia rilancia un articolo che Ersilio Mattioni ha scritto per la rivista Millennium (mensile del FattoQuotidiano), nel quale il cronista si dedica alla difesa del povero papa Francesco in maniera alquanto bizzarra, ovvero attraverso un sacrilegio, il peccato più grave

20 luglio

La Chiesa nella tempesta

Un nuovo scandalo ha scosso i pilastri della Chiesa, quello degli abusi commessi sui ragazzi del Coro di Ratisbona. Uno scandalo benedetto, perché oportet ut scandala eveniant.   E però, invece di rallegrarsi per l'opera di pulizia che la Chiesa sta realizzando,

18 luglio

La Sindone: si tratta di un uomo torturato

Una nuova ricerca sulla Sindone condotta da due istituti del Cnr, ovvero l’Istituto Officina dei Materiali (IOM-CNR) di Trieste e l’Istituto di Cristallografia (IC-CNR) di Bari, che hanno lavorato assieme al Dipartimento di Ingegneria industriale dell’Università di

3 luglio

E Mueller se ne va

Ha fatto rumore la rimozione del cardinal Gerhard Mueller dal dicastero della Dottrina della Fede da parte di papa Francesco, il quale non lo ha rinnovato nella carica alla scadenza dei cinque anni, come voleva invece una prassi consolidata e con rarissime eccezioni

per sostenere il piccolenote