Postille
24 aprile

Trump e Netanyahu: si raffreddano i rapporti

Il sito Axios riferisce che nel corso di una conversazione telefonica avvenuta lo scorso anno Trump, contrariato per nuovi insediamenti israeliani nei territori occupati, avrebbe chiesto a Netanyahu se si preoccupasse davvero per la pace. Trump e il medioriente: distanze con Netanyahu "Trump pensava che Bibi stesse irritando inutilmente i palestinesi", spiega

Postille
23 aprile

Ghouta: orrori underground

Il governo siriano, dopo la caduta del quartiere di Ghouta, ha intensificato le campagne militari contro altri bastioni della resistenza, che sembra meno agguerrita di prima. Dopo Ghouta, i ribelli hanno accusato il colpo, almeno momentaneamente. E ciò perché il quartiere damasceno era la punta di diamante della resistenza, il suo cervello pulsante. Anche per questo è

Mondo
23 aprile

Manifestazioni Gaza: Israele si interroga sui cecchini

Sul New York Times, Roger Cohen ha espresso la sua contrarietà ai cecchini usati da Israele per reprimere le manifestazioni palestinesi sul confine di Gaza. Un pugno duro che finora ha provocato un centinaio di vittime e più di tremila feriti tra le fila dei dimostranti. "Quando i cecchini sparano per uccidere i civili che si avvicinano a un muro, nella mente di

Mondo
20 aprile

L’intervista di Lavrov

Il presidente Putin potrebbe incontrarsi con il presidente Trump. È quanto avrebbe dichiarato il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov al sito Sputnik. L'incontro Putin-Trump Le dichiarazioni di Lavrov in realtà sono meno stringenti del titolo che il sito russo ha dato all'intervista: il ministro ha infatti riferito quanto già noto, ovvero che quando Trump ha

Come in cielo
19 aprile

A sei anni dalla scomparsa di don Giacomo

Sei anni fa, anche allora un giovedì, è scomparso don Giacomo Tantardini, la cui memoria è cara a molti lettori di Piccolenote. Nell'occasione rimandiamo al sito dell'Associazione don Giacomo Tantardini, che riporta una sua omelia e un libretto del catechismo che lui usava quando, parroco a Roma, gli è capitato di accompagnare i bambini alla prima comunione. Con

Mondo
19 aprile

Grossman e i 70 anni di Israele e della Palestina

Ieri Israele ha celebrato i settanta anni della sua fondazione. Il Paese si è fermato per ricordare "la realizzazione, per la prima volta in duemila anni, del sogno dell'indipendenza ebraica nella nostra patria", come ha dichiarato in un'intervista alla Stampa il presidente Reuven Rivlin. Ha suscitato reazioni la celebrazione congiunta, avvenuta a Tel Aviv, di una

Postille
19 aprile

Douma: né cloro né gas, solo polvere

Mentre attendiamo gli esiti dell'ispezione dell'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche a Douma, rimandata per l'ennesima volta, val la pena tornare sull'asserito attacco chimico avvenuto in Siria. Gas nervino? Se attacco chimico c'è stato, non può che essere attribuibile a un ordigno al cloro, stante che l'altra ipotesi, l'uso di agenti nervini, non sta

Postille
18 aprile

Pompeo: missione segreta in Corea

Ieri Trump ha annunciato che Mike Pompeo nella settimana di Pasqua si è recato in Corea del Nord per incontrare il presidente Kim Jong-un, presumibilmente per definire le modalità di un prossimo incontro tra questi e il presidente degli Stati Uniti. Una notizia che avevamo in qualche modo anticipato quando facemmo la nota dal titolo Trump si affida a Pompeo per incontrare

Postille
17 aprile

Macron, Haley: le smentite di Trump

Donald Trump è al centro di pressioni fortissime perché rilanci la sfida contro la Russia. Ma resiste in maniera più che sorprendente.

Ieri e oggi, infatti, hanno fatto rumore due secche smentite provenienti dalla Casa Bianca.

Ieri il presidente francese Emanuel Macron ha dichiarato di aver convinto Trump a desistere dal ritirare i militari americani dalla Siria. Poi

Postille
17 aprile

I media al tempo dei neocon

Quanto avvenuto nel recente attacco alla Siria appare sintomo e simbolo del  tramonto dell'Occidente, per usare il titolo del libro che Spengler dedicò agli anni che generarono il nazismo. Le élite che governano l'Occidente

Non vogliamo fare arditi paragoni. Si tratta solo di prendere atto che una ristretta élite, i neocon, hanno condotto l'Occidente a correre il