Postille
23 maggio

Un governo di compromesso per l’Italia

Fibrillazioni in Europa per il nuovo governo, che a quanto pare sta ricevendo il trattamento Berlusconi, con tanto di crescita dello Spread, variabile esoterica che durante i governi graditi alla Grande Finanza evapora (vedi alla voce Monti o Renzi). Il compromesso visto da Oltreoceano Ma più significativo il fuoco d'Oltreoceano, con il New York Times che ha sparato sul

Postille
23 maggio

Arabia Saudita: cresce la Fronda contro il dittatore virtuale

La principe saudita Khaled bin Farhan, rifugiato in Germania, ha lanciato un appello ai membri della famiglia reale per deporre Mohamed bin Salman, il principe ereditario che governa Ryad (anche se formalmente la corona è ancora di re Salman). Bin Farhan e la dissidenza saudita Nel suo appello, bin Farhan ha definito "irrazionale, instabile e stupido" quanto sta

Postille
22 maggio

La conquista di Yarmouk e il niet di Putin

L'esercito siriano riprende Yarmouk, che dal 2011 era sotto il controllo dell'Isis. Mette così in sicurezza definitivamente Damasco, sulla quale incombeva la minaccia dei missili sparati dall'area. I "ribelli" di Yarmouk Una notizia che dovrebbe essere accolta con sollievo in Occidente, stante la ferocia dell'Isis. Ma è passata del tutto inosservata, derubricata a una

Postille
21 maggio

Andreotti e Cosa loro (3)

Nella nota precedente abbiamo accennato come le dichiarazioni del pentito Marino Mannoia sui due incontri tra Andreotti e Bontate furono decisivi per convincere la Corte d'Appello a ritenere che Andreotti intrattenese rapporti con il boss mafioso Bontate. Si tratta di due incontri avvenuti tra la primavera del '79 e la primavera dell'80. Ciò per l'intrinseca

Postille
21 maggio

L’accordo sino-americano e le contraddizioni della Ue

Gli Usa innestano la retromarcia sulla guerra commerciale con la Cina. Pechino ha promesso di aumentare le importazioni americane. Trump può dire che le minacce hanno dato i frutti sperati. L'accordo tra Cina e Usa e la questione nordcoreana Non sappiamo quanto abbia influito sulla vicenda la questione nordcoreana, ma va rilevato che la rottura delle trattative da parte

Postille
19 maggio

Il “ripugnante” Bolton

Trump annulla le esercitazioni militari a ridosso della Corea del Nord. Almeno una parte, quella più provocatoria, ovvero le esercitazioni dei bombardieri, ché ormai a macchina avviata non era possibile innestare l'indietro tutta. Un gesto distensivo, che va nella direzione di quanto richiesto da Kim Jong-sun, il quale aveva dichiarato che tali manovre erano un'aperta

Postille
18 maggio

La disperazione di Gaza

Israele ha sistematicamente privato i palestinesi dei diritti umani. La popolazione di Gaza, 1,9 milioni di abitanti, vive ingabbiata "in una baraccopoli tossica da quando nasce fino alla morte". Così l'Alto commissario per i diritti umani delle Nazioni Unite Zeid Ra'ad al-Hussein. Una denuncia forte, ripresa dal giornale israeliano Yediot Ahronot. "Gli orribili eventi

Postille
18 maggio

Arabia saudita: la guerra dei principi

Mohamad BIn Nayef attacca sul suo blog il principe ereditario dell'Arabia Saudita Mohamed bin Salman. Lo scritto è riportato da al Manar, sito vicino a Hezbollah. Un attacco serio, dato che bin Nayef era il principe ereditario del Regno prima che l'attuale lo scalzasse e prendesse brutalmente il suo posto. Se l'ex principe ereditario è uscito allo scoperto, dopo mesi

Mondo
17 maggio

L’ascesa della Cina e il Risiko di Washington

L'Europa e gli Stati Uniti finora sono stati il motore del mondo. Una posizione che si sta erodendo velocemente. "L'Occidente deve accettare il suo relativo declino o impegnarsi in una lotta grossolanamente immorale e probabilmente rovinosa per prevenirlo. Questa è la verità più importante della nostra era". Così Martin Wolf in un articolo del Financial

Mondo
17 maggio

Gli ebrei che condannano la strage di Gaza

La mattanza di Gaza continua a suscitare critiche verso il governo israeliano e Donald Trump, il quale, spostando l'ambasciata Usa a Gerusalemme, ha gettato altra benzina sul conflitto israelo-palestinese. Strage di Gaza: la condanna di esponenti della comunità ebraica italiana Il governo israeliano si difende accusando Hamas, che avrebbe condotto al massacro i