Come in cielo
26 marzo

Manuel Foderà è i fuochi di artificio (2)

Rimandiamo al sito che abbiamo collegato a Piccolenote per leggere la seconda puntata dell'articolo dedicato al piccolo Manuel Foderà, il bambino la cui storia ha commosso tanti, anche tra i nostri lettori, come abbiamo potuto constatare. Per leggere la sua storia, cliccare qui. L'idea di dedicare una nota alla storia del bambino siciliano nasce da una serie di simpatiche

Mondo
24 marzo

Lo scandalo Facebook inguaia Bolton

"Il comitato di azione politica fondato da John R. Bolton ha assunto Cambridge Analytica specificamente per sviluppare profili psicologici degli elettori e sapeva che l'azienda stava usando i dati di Facebook", scrive Matthew Rosenberg sul New York Times. E così lo scandalo dei dati privati dei clienti di Facebook, che sta imperversando da giorni, lambisce anche John

Postille
24 marzo

Francia: il Terrore di Lakdim

Il Terrore torna a ruggire in Occidente, a Trèbes, nel sud della Francia: Redouane Lakdim ruba una macchina a Carcassone, uccidendo il conducente e ferendo un passeggero. La ricostruzione e lo scambio di Lakdim Dopo aver sparato a dei poliziotti, ferendone uno in modo grave, entra in un supermercato dove spara uccidendo due persone e ferendone altre. Tutti fuggono, ma

Mondo
23 marzo

Yemen: Mattis invita Ryad a cercare la pace

Il ministro della Difesa degli Stati Uniti James Mattis ha esortato il principe ereditario Mohamed bin Salman ad «"accelerare" il processo di pace nello Yemen». Così Jack Detsch su al Monitor. Il principe si trova negli Stati Uniti per consolidare i rapporti con gli Stati Uniti, dopo il gelo dell'era Obama, e rilanciare il ruolo del suo Paese in ambito

Mondo
23 marzo

Usa: Bolton “è tornato”. Vince la Guerra.

Trump mette John Bolton al posto di McMaster. Il falco neocon è il nuovo Consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, avvicendamento annunciato. Bolton e le guerre neocon Lo scandalo Facebook e il Russiagate danno il loro frutto avvelenato: il presidente cede ai suoi nemici e imbarca l'uomo-simbolo dei neocon. Una mossa che stride con le aperture fatte in

Mondo
22 marzo

Corea del Nord: colloqui serrati per la storica svolta

Fervono i preparativi per un possibile incontro tra il presidente americano Donald Trump e quello della Corea del Nord Kim Jong-un, che dovrebbe svolgersi a maggio. Corea: di visite segrete e incontri riservati La scorsa settimana si sono incontrati i ministri degli Esteri della Corea del Nord, Ri Yong Ho, e quello svedese, Margot Wallstrom. Un visita a sorpresa e segreta,

Postille
22 marzo

Trump e il maccartismo di ritorno

Infuria la battaglia contro Trump dopo la telefonata a Putin nella quale si è congratulato per la vittoria elettorale dello zar, al termine del quale c'è stato l'annuncio parallelo di un loro prossimo incontro. Trump si smarca dai suoi consiglieri Una comunicazione del tutto imprevista. Ieri era circolata l'indiscrezione che i consiglieri della Casa Bianca avevano chiesto

Postille
21 marzo

Verità per Litvinenko!

Non è stato Putin a uccidere Aleksandr Litvinenko, sarebbe stata la Cia. L'affermazione non viene da un sito complottista, ma da Valter Litvinenko, padre dell'ex spia russa uccisa a Londra nel 2006 con un elemento radioattivo (il polonio). Londra ha attribuito l'omicidio a Mosca, anche a seguito di un'inchiesta parlamentare basata in gran parte sulle affermazioni di una

Mondo
21 marzo

Trump e lo scandalo Facebook

Nessun quotidiano cartaceo mainstream (Corriere, Repubblica, Stampa per intenderci) ha riportato la telefonata che ieri Trump ha fatto a Putin. E ciò nonostante sia stato un evento, data la criticità Occidente - Russia di questi giorni. Forse il motivo risiede in quanto scrive un articolo di testa del Washington Post, che spiega come Trump abbia ignorato i suggerimenti

Postille
21 marzo

Siria: il massacro di Jaramana

Il luogo del massacro è il mercatino dei poveri nel rione di Kashkoul, a Jaramana, quartiere periferico di Damasco a ridosso del Ghouta orientale controllato dai jihadisti, autori dell'eccidio. I cristiani di Jaramana I missili hanno fatto strame della folla che vi si accalcava, tra cui tanti bambini. Era la festa della mamma ed erano andati a comprare regalini da poco.