Mondo
24 aprile 2020

Kim ha un malore: crolla un altro pilastro della politica di Trump

Kim Jong-un, il presidente della Corea del Nord, è sparito, e si rincorrono voci sulla sua salute. Sembra un infarto, ma non se ne sa il decorso, tanto che molti si vanno interrogando se il cuore gli sia stato fatale. La Corea del Nord smentisce le voci, ma ovviamente nessuno le crede. L'unica cosa certa è la sparizione del leader. Significativo che Trump abbia dichiarato

Mondo
23 aprile 2020

I vaccini di Bill Gates e la propaganda anti-Pechino

Bill Gates non è per tutti un benefattore, come in genere i media mainstream tendono a definire lui e altri oligarchi consimili (NYT). Tanti, infatti, non credono affatto nella filantropia dell'ex patron di Microsoft, la sua creatura dalla quale si è allontanato per dedicarsi al mondo della ricerca medica e dei vaccini in particolare. Allo scopo ha creato la Bill & Melinda

Mondo
22 aprile 2020

Trump ordina di affondare i barchini iraniani molesti

Trump ha ordinato di distruggere le navi iraniane, se queste molestano quelle americane. L'annuncio arriva dopo l'ennesimo gioco di guerra tra la Us Navy e i barchini dei Guardiani della rivoluzione nel Golfo di Hormuz. Cinque giorni fa, infatti, alcuni motoscafi dei Guardiani hanno puntato le navi da guerra americane, girandogli attorno. Una provocazione inaccettabile per

Mondo
21 aprile 2020

Israele: l'unità nazionale e l'annessione della Cisgiordania

Dopo tre elezioni senza risultati, Israele ha un governo. Netanayhu si è alla fine accordato con il suo strenuo oppositore Benny Gantz, che per tre volte gli ha negato la vittoria. Ne è nato un governo di unità nazionale, con un accordo reso pubblico, che però resta una carta. La politica, come la vita, ha tratti imprevedibili. Trattativa lunga quella tra i due rivali,

Mondo
20 aprile 2020

Tremonti: la fine di un mondo e il mondo a venire

La proposta di Giulio Tremonti di un’emissione di titoli diretti ai risparmiatori italiani per favorire la ricostruzione è stata accolta con favore da tanti ed è allo studio del governo. Un'idea antica, che evoca quanto attuato nel secondo dopoguerra, ma nuova, che è venuta a un politico che dovrebbe trovare valorizzazione adeguata, stante le mezze figure che

Mondo
18 aprile 2020

Il virus cinese, l'arma di distrazione di massa

La guerra al coronavirus diventa guerra vera, ma contro la Cina. Una guerra che ha l'esito non di salvare vite, piuttosto perderle. In compenso, impedirà alla Cina di sfruttare il vantaggio di aver sconfitto per prima il virus, situazione che le conferisce un vantaggio sugli Stati Uniti. Una guerra geopolitica, del tutto virtuale, ma con obiettivi reali, si è

Mondo
17 aprile 2020

Dalla Comunità europea di ispirazione cristiana alla Ue satanista

L'Unione europea è ormai altro dalla Comunità europea, quella immaginata e creata dai padri fondatori. Suoi fondamenti e sua spinta costituente furono di ispirazione cristiana, anche se mai tale ispirazione fu sbandierata perché quanti l'hanno realizzata politicamente, Schuman e Adenauer e De Gasperi (e il Vaticano in stretta correlazione con quest'ultimo), seppur tutti

Mondo
16 aprile 2020

La breccia nel Muro di Berlino e il nuovo uomo forte

L'Unione europea, dopo tanto latitare, batte un colpo, per bocca della Commissaria Ursula von der Leyen, che ha recitato un quasi mea culpa sul passato, lanciando un appello per un sussulto di "coraggio" in ambito Ue e chiedendo quella solidarietà che, sebbene registrata tra i cittadini europei, non ha fatto breccia nelle élite dominanti. Il nuovo Muro di Berlino Non solo,

Mondo
15 aprile 2020

Usa: la sfida tra Trump e l'incomodo Biden

La pandemia si è insinuata  nelle presidenziali Usa come variabile nuova, cambiando scenari. Trump non è più sicuro vincitore. La gestione della crisi sanitaria è un'incognita, la sua risposta al virus può favorirlo o perderlo, ma di certo ha perso il vantaggio vincente, cioè la forte ripresa economica registrata sotto la sua presidenza. La crisi conseguente

Mondo
14 aprile 2020

Coronavirus: lo scontro Trump-Fauci e l'ingegno italiano

La conferenza stampa congiunta tra Trump e Anthony Fauci ha posto fine, e forse in via definitiva, alla polemica che nell'ultimo mese ha imperversato sui media,  americani e non, e che rischiava di trascinare il presidente nella polvere. Polemica nata dall'asserita conflittualità tra il responsabile sanitario della lotta al coronavirus e il presidente Usa, che negli