Notes
30 marzo

Buona Pasqua

"Coenae tuae mirabili hodie, Filius Dei, socium me accipis. Non enim inimicis tuis hoc mysterium dicam: non tibi dabo osculum, sicuti et Iudas; sed sicut latro confitendo te: Memento mei, Domine, in regno tuo". "Oggi, o Figlio di Dio, mi accogli come compagno alla tua mirabile cena. Non rivelerò questo mistero ai tuoi nemici: non ti darò un bacio, come Giuda, ma come il

Postille
30 marzo

Trump: gli Usa via dalla Siria

"Usciremo presto dalla Siria. Lasceremo che altri se ne occupino". Così Trump in un discorso a Richfield, Ohio. Un annuncio sorprendente, di segno opposto all'attuale tempesta perfetta Russia-Occidente. L'apertura a Putin sulla Siria La Siria è il cuore della disfida Mosca-Washington. E se gli Stati Uniti si ritirano, tante tensioni internazionali andranno a

Postille
30 marzo

Caso Skripal: i misteri dolorosi del novichok

Tanti i misteri del novichok, che si intrecciano ai misteri di Skripal e della figlia, avvelenati a Salisbury. Misteri, dal momento che in tutta questa intricata vicenda c'è qualcosa di inspiegato e inspiegabile. Qualcosa che il rumore di fondo, assordante, della nuova Guerra Fredda che contrappone Oriente a Occidente nasconde agli occhi dei cittadini comuni. Tanti

Mondo
30 marzo

Nomina di Bolton: è allarme nelle comunità ebraiche

La nomina di Bolton a Consigliere per la sicurezza nazionale Usa crea grande allarme. A redigere un durissimo documento contro la scelta di Trump sono sei organizzazioni ebraiche: J Street, Americans for Peace Now, Ameinu, T’ruah, il National Council of Jewish Women e il New Israel Fund. Bolton e l'allarme delle organizzazioni ebraiche Bolton è un "impenitente difensore

Postille
29 marzo

Kim Jong-un & Trump: convergenze storiche

"Attendo con ansia il nostro incontro" si legge su un tweet di Donald Trump dedicato al vertice con Kim Jong-un. Più che siginificativo. Il viaggio blindato di Kim Jong-un All'inizio della settimana ha fatto notizia il viaggio del presidente nordcoreano in Cina. Con un treno blindato, particolare che indica non tanto la necessità di riservatezza, che si poteva ottenere

Postille
29 marzo

La strage di Kemerovo e il caso Skripal

Kemerovo, Siberia: i bambini stavano guardando un cartone animato quando le fiamme sono divampate. Una trappola infernale quella del centro commerciale Ciliegia d'inverno: le uscite di sicurezza erano bloccate e invano i soccorritori hanno provato a sfondarle con mazze ferrate. Anche l'intero sistema antincendio era disattivato, allarmi compresi. Trappola perfetta. Pare

Postille
29 marzo

Arabia Saudita – Israele: non chiamiamola alleanza

Il viaggio del principe ereditario Mohammed bin Salman a Washington ha certificato il consolidamento dell’alleanza fra Arabia Saudita e Stati Uniti. Un’alleanza che nasce da due esigenze: far avere miliardi di dollari alle aziende americane e contenere l’ascesa dell’Iran in Medio Oriente. Il tutto con l’assoluta certezza di avere, per Washington, un partner

Mondo
28 marzo

Skripal: le misteriose vie del gas nervino

Monta il caso Skripal: la Ue e gli Stati Uniti cacciano centocinquanta diplomatici russi. I venti di Guerra Fredda si rafforzano. Scrive Federico Rampini sulla Repubblica: "La sanzione arriva appena pochi giorni dopo una cordialissima telefonata Trump-Putin in cui il presidente americano si era congratulato per la rielezione del suo omologo russo". "[...] Continua il

Mondo
26 marzo

Mofaz: Bolton provò a convincere Israele ad attaccare l’Iran

Shaul Mofaz, ex Capo di Stato Maggiore dell'esercito israeliano, ha dichiarato che John Bolton, l'uomo che Trump ha scelto come Consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, aveva tentato di convincerlo che "Israele doveva attaccare l'Iran". Mofaz e la proposta indecente di Bolton È accaduto quando Bolton era ambasciatore degli Stati Uniti presso le Nazioni

Postille
26 marzo

Ghouta e la Guerra globale

La battaglia di Ghouta sta finendo: due delle milizie jihadiste che controllavano il quartiere hanno accettato l'accordo con Damasco e sono state evacuate, mentre l'ultima, Jaish al islam (al Qaeda), sembra lo farà in settimana. Così l'operazione russo-siriana volta a strappare il quartiere ai jihadisti sembra vada a concludersi. Ghouta: battaglia decisiva Giordano Stabile