Mondo
3 ottobre 2019

Bolton bombarda Pyongyang e Trump

Riprenderanno a domani i colloqui tra Stati Uniti e Corea del Nord: ad annunciarlo sono state fonti ufficiali di Pyongyang e di Washington. Si riprende dunque a tessere la tela interrotta dopo il fallimento del vertice di Hanoi. In una nota precedente avevamo spiegato come l'ex Consigliere per la Sicurezza nazionale John Bolton avesse sabotato quel vertice

Mondo
2 ottobre 2019

Arabia Saudita: luce verde all'Iraq per mediare con l'Iran

L'Arabia Saudita ha dato luce verde al Primo Ministro iracheno Adel Abdul Mahdi per organizzare un incontro con l'Iran. A rivelarlo è Abbas al-Hasnawi, funzionario del governo iracheno, a Middle East Eye. "La leadership irachena ha canali con entrambe le parti. I nostri fratelli sunniti [nel governo] intrattengono rapporti con i sauditi e i nostri fratelli sciiti con gli

Mondo
2 ottobre 2019

Gli scontri di Hong Kong oscurano i 70 anni della Cina

Come previsto, la giornata in cui Pechino ha celebrato il 70° della nascita della Repubblica popolare cinese è coincisa col picco delle proteste a Hong Kong. I manifestanti hanno alzato il livello dello scontro. Un’escalation cui ha contribuito il colpo di pistola esploso da un poliziotto contro un giovane (condizioni critiche, ma per fortuna sembra che si salverà).

Mondo
1 ottobre 2019

Cenni di disgelo sull'asse Iran - Arabia Saudita. Incerto, ma...

L'Arabia Saudita apre al dialogo con l'Iran. Quella che ieri era indiscrezione oggi è qualcosa di più. A confermare il possibile disgelo, ieri annunciato dal portavoce del governo iraniano Ali Rabiei - secondo il quale i sauditi avrebbero inviato messaggi distensivi tramite Paesi terzi - è lo speaker del Parlamento di Teheran, Alì Larijani, che ha salutato con favore

Mondo
1 ottobre 2019

L'incontro Kissinger-Lavrov e l'asse Clinton-neocon

A margine dell'Assemblea plenaria dell'Onu il ministro degli Esteri russo Sergej Lavrov ha incontrato Henry Kissinger. Notizia che val la pena riferire, perché i due hanno sicuramente discusso di come attenuare le tensioni Est-Ovest, dato che Kissinger sostiene tale necessità e ne sussurra a Trump. A dare la notizia è stata la Tass, che ha sottolineato il punto di

La pulce nell'orecchio
30 settembre 2019

Charles Aznavour, «le chansonnier» del mondo

Il 1° ottobre ricorre un anno dalla morte di Charles Aznavour, il cantautore parigino di origini armene che ha saputo farsi amare grazie alla sua costante dedizione e alla sua capacità di cantare in ben sette lingue differenti, conquistandosi il titolo di padre degli chansonnier e vendendo centinaia di milioni di dischi. Suo padre Micha, anch’egli cantante, e sua madre

Mondo
30 settembre 2019

Il principe saudita: la guerra all'Iran? Una catastrofe

Il principe ereditario saudita Mohamed Bin Salman ha affermato che una guerra contro l'Iran sarebbe una "catastrofe". "Le forniture di petrolio sarebbero interrotte - ha detto in un'intervista alla CBS - e l'oro nero raggiungerebbe prezzi inimmaginabili, come mai visto prima d'ora". "La regione produce circa il 30% del fabbisogno energetico mondiale - ha aggiunto -,

Mondo
30 settembre 2019

Lo schema Gantz è inceppato. Ora lo stallo favorisce Netanyahu

Israele è in stallo. Le elezioni hanno confermato le previsioni: Netanyahu non ha vinto, ma il meccanismo che doveva perderlo non è scattato né sembra destinato a scattare. Se perdura così, il premier, non vincente alle urne, potrebbe aver vinto nella sostanza. Infatti, la nuova composizione del Parlamento israeliano, la Knesset, non lascia alternative a un governo di

Mondo
27 settembre 2019

L'impeachement travolge le possibilità di pace Iran-Usa

L'assemblea generale della Nazioni Unite di fine settembre si era aperta nel segno della speranza. Tante le opportunità per risolvere la crisi mediorientale, ma tutto è naufragato a causa dalla marea montante che sembra dover sommergere la presidenza Trump. L'Iran aveva offerto un ramo d'ulivo al mondo. Giunti a New York sul tavolo degli imputati, accusati di asserite

Mondo
27 settembre 2019

Trump a Zelensky: spero che l'Ucraina faccia la pace con la Russia

Nell'incontro tra Trump e il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, tenutosi a margine dell'Assemblea generale dell'Onu, il presidente americano ha più volte espresso l'auspicio che l'Ucraina si rappacifichi con Mosca e con Putin (vedi report della Casa Bianca). Nella bufera mediatica scatenata dalla telefonata tra Trump e Zelensky (per la quale rimandiamo alla nota