Postille
1 ottobre

Francesco e la preghiera per la Chiesa

Oggi nessun articolo di geopolitica. Preferiamo conservare i due di sabato scorso (almeno per oggi), perché ci sembrano alquanto importanti. Così riportiamo, invece, una nota dell'Associazione don Giacomo Tantardini sull'invito alla preghiera suggerito da papa Francesco sabato scorso per il mese di ottobre (cliccare qui), dedicato alla Madonna. Per quanti, lettori di

Mondo
29 settembre

Levy: la Russia, gli S-300 e i limiti di Israele

Sorprendente. Anzi, più che sorprendente l'articolo di Gideon Levy su Haarezt, che in prima pagina viene richiamato con questo titolo "Grazie Madre Russia per aver imposto dei limiti a Israele". Uno scritto che commenta l'insediamento del sistema difensivo S-300 in Siria da parte dei russi. Sistema che è arrivato ieri e che sta creando molto nervosismo nel governo di Tel

Mondo
29 settembre

Papa Luciani e il tragico '78

Ieri ricorreva l'anniversario della morte di papa Luciani, il Papa del sorriso, come fu definito. Pontificato breve, brevissimo, che però molti ancora ricordano con gratitudine. La morte improvvisa di papa Luciani ha fatto nascere tanti dubbi, che l'inchiesta vaticana sulla beatificazione ha voluto chiarire. Non entriamo nel merito, ne abbiamo già scritto

Mondo
28 settembre

Netanyahu, i palestinesi e gli S-300 russi

La soluzione del conflitto israelo-palestinese è nella creazione di "due Stati". Così  Trump in una conferenza stampa tenuta con Netanyahu a margine della plenaria dell'Onu. Trump e i "due Stati" È la prima volta che il presidente americano indica questa formula, che la diplomazia americana sembrava aver obliata. Su Haaretz Chemi Shalev si interroga sulla novità. E

Mondo
27 settembre

La Chiesa e l'accordo con la Cina. Nota a margine

L'accordo tra la Chiesa cattolica e la Cina è passo epocale, storico. Un passo da lungo tempo ricercato dalla Chiesa e dai suoi Pontefici, da Giovanni Paolo II a Benedetto XVI, per citare solo gli ultimi. "Non è un mistero per nessuno che la Santa Sede, a nome dell'intera Chiesa cattolica e — credo — a vantaggio di tutta l'umanità, auspica l'apertura di uno

Mondo
27 settembre

Trump all'Onu

Trump ha scelto le Nazioni Unite per rilanciare la sua prospettiva anti-globalista.  Nemici esistenziali Cina e Unione europea, nuovi motori della globalizzazione dopo la (parziale) retromarcia Usa. Globalizzazione e America First Alcuni hanno fatto notare che la prospettiva di Trump mina l'ordine internazionale costruito nel dopoguerra, che ha garantito relativa pace e

Mondo
25 settembre

Eisenkot: è pericoloso porre fine al finanziamento ai palestinesi

Il generale Gadi Eisenkot, Capo di Stato maggiore dell'esercito israeliano, ha avvertito che il taglio dei finanziamenti ai palestinesi deciso da Trump rischia di scatenare nuovi conflitti tra palestinesi e israeliani. L'annuncio di Trump sulla revoca dei fondi era arrivato a fine agosto e sta provocando gravi criticità all'Unrwa, l'Agenzia Onu che gestisce questi soldi

Mondo
24 settembre

La Russia darà gli S-300 alla Siria

La Russia dunque ha deciso di consegnare i sistemi anti-aerei S-300 alla Siria. Una risposta all'abbattimento dell'aereo russo da parte dell'aviazione israeliana, che ha usato l'Ilyushin-20 come scudo contro la contraerea di Damasco. L'iniziativa russa è accompagnata dalla chiusura del tratto di mare adiacente la Siria, che sarà monitorato dalle difese elettroniche russe

Mondo
22 settembre

Siria: il video del falso attacco chimico prossimo venturo

Attacco chimico in Siria. Il video mostra immagini terribili: uomini a terra, madri e figli in lacrime. Sirene, soccorsi affrettati, convulsi, tesi a salvare quante più vite possibile. Uomini affranti dal dolore vagano senza saper che fare, mentre i soccorritori, i White Helmets, si affannano a trasportare i feriti con le barelle e con le mani. A lavare con acqua i vestiti

Mondo
22 settembre

L'abbattimento dell'Ilyushin S-20. Crisi Russia-Israele

L'abbattimento dell'Ilyushin S-20 sui cieli siriani è al centro di controversie tra Tel Aviv e Mosca. Se Putin ha subito raffreddato gli animi, parlando di tragico incidente, non per questo ha chiuso la questione. Si trattava di chiarire subito che escludeva una ritorsione, cosa che avrebbe innescato incontrollabili escalation. Ma sull'incidente vuol vederci