Mondo
8 aprile

La Turchia compra gli S-400 e va allo scontro con Washington

Nuove criticità nei rapporti Stati Uniti - Turchia in occasione delle elezioni amministrative turche, che si sono svolte il 31 marzo. Elezioni importanti, funestate da una crisi della valuta nazionale, con la lira turca a picco nei giorni precedenti il voto (vedi Businessinsider: "JP Morgan affossa la Turchia: ‘Vendete la lira’"). Tanto importanti che l'Akp, il

Mondo
8 aprile

Il gioco d'azzardo di Haftar nel caos libico

Il generale Kalifa Haftar attacca Tripoli, la zona di Libia fuori dal suo controllo. Nuove scosse telluriche investono il Mediterraneo e, data la sua importanza per il petrolio, il mondo. A essere più interessata a quanto accade è l'Italia, dato che la guerra si svolge quasi ai nostri confini e la Libia ha importanza vitale per la nostra energia, oltre che per il flusso

Mondo
5 aprile

Israele: la controversia del Golan e la Cisgiordania

Il presidente degli Stati Uniti ha formalmente riconosciuto la sovranità di Israele sulle alture del Golan, dando un punto di svolta alla linea politica americana in Medio Oriente. Per decenni le Nazioni Unite e gli USA hanno rifiutato di riconoscere l'annessione israeliana del Golan; considerato territorio occupato. L'ONU e le passate amministrazioni statunitensi

Mondo
4 aprile

Brexit: la May apre a Corbyn. Tardi, forse troppo

"Accolgo con favore l'offerta del primo ministro [...] e non vedo l'ora di incontrarla più tardi oggi. E accolgo con favore la sua disponibilità al compromesso per risolvere lo stallo della Brexit". Così Jeremy Corbyn dopo l'apertura di Theresa May ai laburisti per lavorare insieme su un Leave concordato con l'Unione europea. Nelle parole di Corbyn la parola chiave

Mondo
3 aprile

Netanyahu da Putin con le elezioni più facili alle porte

Giovedì Benjamin Netanyahu va da Vladimir Putin. Viaggio che avviene a soli cinque giorni dalle elezioni israeliane. Lunedì scorso era da Trump, visita nella quale si è visto regalare il Golan ma funestata da una nuova crisi a Gaza, che lo ha costretto a tornare di corsa in patria rinunciando alla passerella dell'Aipac, dove contava sull'unanime ovazione. Da qui la

Mondo
2 aprile

Le elezioni europee: variabile attesa per il governo d'Italia

La politica italiana è a un bivio. Si rincorrono dubbi se dopo le elezioni europee il governo terrà o è destinato a cadere. La tentazione Salvini e l'Opa di Bannon Analisti e politici parlano ormai apertamente di un Matteo Salvini tentato dall'ipotesi di un governo di Centrodestra. Anche sull'altra sponda ci si interpella su una possibile convergenza tra movimento

Mondo
1 aprile

Presidenziali 2020: Biden fuori prima di correre?

Accuse di molestie sessuali per Joe Biden dalla vice-governatrice del Nevada Lucy Flores. Non vere e proprie avances, ma un comportamento invasivo e inappropriato quel che si rimprovera all'ex vicepresidente Usa, peraltro avvenuto a un comizio elettorale (un bacio sulla nuca che, a leggere il ricordo della Flores, sembra di incoraggiamento). Colpo devastante per Biden.

Mondo
30 marzo

L'Italia, la Belt and Road e il New York Times

Sul New York Times un lungo articolo sull'adesione dell'Italia alla Belt and Road, avvenuto durante la recente visita del leader cinese Xi jjinping. "Con una mossa che segna il passaggio geopolitico da ovest a est - scrive Jason Horowitz Nyt -, l'Italia ha rotto con i suoi alleati europei e americani durante la visita della scorsa settimana dal presidente cinese Xi

Mondo
30 marzo

Trump: sul Venezuela potrei parlare con Putin e Xi Jinping

Parlerò con "molte persone" sul Venezuela, a un "certo punto", "forse anche con il presidente Putin e con il presidente della Cina Xi Jinpng". Così ieri Donald Trump interpellato sulla crisi che attanaglia il Paese latinoamericano ( Cenno fugace, ma più significativo, quello del presidente degli Stati Uniti: segnala che l'esito positivo dell'inchiesta sul Russiagate

Mondo
29 marzo

Trump e il nuovo ordine mondiale con Cina e Russia

Gli Stati Uniti avrebbero potuto avere "grandi relazioni" con Cina e Russia, ma il Russiagate ha gettato una luce sinistra sulle nostre intenzioni, vanificando la possibilità. Così Trump in un'intervista alla Fox. Un'intervista ad ampio respiro, rilasciata subito dopo esser stato scagionato dal Russiagate. La guerra del mondo, in fondo, è tutta qui. Se cioè si può