Mondo
14 agosto

Un Notes per una – triste – chiusura estiva

Con questo Notes annunciamo che Piccolenote per i prossimi dieci giorni va in vacanza. Meglio, in semi-vacanza, ché se ci sarà tempo o sarà necessario pubblicheremo qualche nota spuria. Giorno funesto purtroppo: l'abbattimento del ponte di Genova, le tante vittime di questa immane tragedia, turbano. Non poco. Non si è ripetuto il miracolo avvenuto a Bologna (e usiamo

Mondo
14 agosto

Torna il Terrore

L'Isis è ancora vivo ed è legione in Siria e Iraq: sono tra i 20mila e i 30mila i miliziani del Terrore ancora attivi nei due Paesi. E ciò nonostante le sconfitte subite. A rivelarlo un rapporto del Security Council delle Nazioni Unite (New York Times). Non solo Iraq e Siria: l'Isis è presente con circa 4.500 agenti in Afghanistan, 3-4mila in Libia e alcune centinaia

Mondo
11 agosto

Il volo dell’Horizon Air Q400 dell’11 agosto

Scenario da 11 settembre oggi: un aereo violato, un volo clandestino sugli Stati Uniti d'America, due aerei militari che decollano per intercettarlo. L'aereo che, infine, si schianta al suolo. Vicenda suggestiva, ma è solo suggestione. A quanto pare si è trattato dell'impresa suicida di un impiegato dell'aeroporto  Sea-Tac (Seattle - Tacoma). L'uomo ha rubato un

Mondo
11 agosto

Erdogan e il nodo Idlib (e Afrin)

Lo scontro Turchia-Stati Uniti a suon di dazi si sta dipanando in parallelo ad un'altra criticità, che contrappone Recep Erdogan all'altra parte del mondo e riguarda la Siria. La sfida Assad- Erdogan su Idlib e Afrin Assad vuole restituire alla Siria la provincia Idlib, un'area siriana al confine con la Turchia controllata da milizie jihadiste egemonizzate da al Nusra (al

Mondo
11 agosto

Erdogan – Trump: una sfida, tante incognite

Recep Erdogan sotto assedio. Trump martella la Turchia con dazi pesantissimi, che colpiscono un'economia già in crisi: il valore della lira turca cade ai minimi storici, facendo tremare i mercati internazionali. Erdogan e il pastore protestante Casus belli la detenzione del pastore protestante Andrew Brunson, arrestato a seguito del fallito colpo di Stato in Turchia, del

Mondo
10 agosto

Gaza: si sperava un accordo. Solo una tregua

È tregua a Gaza, dopo l'escalation che prefigurava una nuova guerra. In attesa degli sviluppi, val la pena valutare quanto accaduto. L'escalation era del tutto inattesa, stante che sembrava prossimo un accordo durevole tra Israele e Hamas. L'escalation Tutto inizia martedì, ricostruisce Shlomi Eldar su al Monitor, quando le forze di difesa israeliane (IDF) uccidono due

Mondo
9 agosto

Dahyan: altra strage di bambini in Yemen

Sono 43 i morti uccisi da un bombardamento della coalizione a guida saudita in Yemen. A essere preso di mira un camion adibito a scuolabus nei pressi del mercato di Dahyan. Questo il tweet della Croce Rossa internazionale: "A seguito di un attacco avvenuto stamattina contro un autobus che conduceva bambini nel mercato di Dahyan, nel nord di Sa'ada, l'ospedale @ ICRC_yem ha

Mondo
9 agosto

Gaza: nuovi (e forti) venti di guerra

Scambio di colpi tra le forze armate israeliane e Hamas. E l'accordo di pace che sembrava alla portata pare sia andato in frantumi. Si respira aria di guerra. Tutto inizia martedì, quando, scrive Timesofisrael, una esercitazione di Hamas è stata equivocata e scambiata per un attacco alla frontiere di Gaza. Le Forze di Difesa israeliane (IDF) hanno così ucciso due

Mondo
8 agosto

Il conflitto in Afghanistan o della Guerra senza fine

La guerra in Afganistan è oggetto di in un meditato articolo di Fareed Zakaria, pubblicato la scorsa settimana dal New York Times. Uno scritto che prende le mosse dall'iniziativa dell'amministrazione Trump, che "sta cercando una soluzione negoziata con i talebani". Il lungo inverno dell'Afghanistan Una iniziativa salutata con gratitudine da Zakaria, che spiega come sia

Mondo
7 agosto

Italia: i tragici incidenti stradali del 6 agosto

Il camion bomba deflagrato a Bologna ha trovato eco nel mondo. Siti e giornali internazionali hanno riferito del tragico incidente avvenuto sull'autostrada A14, che, per fortuna, per miracolo e per tanti uomini di buona volontà subito intervenuti, non ha causato la strage che poteva essere. Un colpo di sonno del conducente la causa del disastro, che sulle prime tanti hanno