11 agosto

Il volo dell'Horizon Air Q400 dell'11 agosto

L'Horizon Air Q400 rubatoScenario da 11 settembre oggi: un aereo violato, un volo clandestino sugli Stati Uniti d’America, due aerei militari che decollano per intercettarlo. L’aereo che, infine, si schianta al suolo. Vicenda suggestiva, ma è solo suggestione.

A quanto pare si è trattato dell’impresa suicida di un impiegato dell’aeroporto  Sea-Tac (Seattle – Tacoma). L’uomo ha rubato un velivolo, un Horizon Air Q400, che può trasportare una settantina di passeggeri, parcheggiato nell’aeroporto e ha preso il volo.

La torre di controllo, avvedutasi dell’accaduto, ha provato a contattarlo per farlo tornare alla ragione, senza risultati.

Seguito da presso, quasi scortato, dai due aerei di combattimento, subito alzatisi a intercettarlo, l’Horizon Air Q400 ha fatto una serie di manovre spericolate, dovute all’imperizia dell’improvvisato pilota e/o al suo stato mentale.

Quindi si è schiantato al suolo, su un’isolotto chiamato Puget Sound, a pochi chilometri a Seattle.

Le autorità hanno smentito qualsiasi legame con il terrorismo. Si è trattato dell’atto folle di un improvvisato pilota suicida, tutto qui.

Di certo ad accrescere le suggestioni è stata anche la data dell’inusitata tragedia aerea: ha avuto luogo, infatti, l’11 agosto. Il fatidico 11, così caro all’esoterismo del Terrore.

Ma, appunto, si è trattato di un folle, nulla più. Anche se certo a evitare il peggio è stato anche il pronto intervento dell’aviazione americana.

Quella che in quel fatidico 11 settembre del 2001 si trovò del tutto impreparata a fronteggiare la minaccia aerea ben più seria e terribile portata dell’Agenzia del Terrore. Evidentemente qualcosa, da allora, è cambiato.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this page