30 marzo

Buona Pasqua

messa in coena domini, pasqua“Coenae tuae mirabili hodie, Filius Dei, socium me accipis. Non enim inimicis tuis hoc mysterium dicam: non tibi dabo osculum, sicuti et Iudas; sed sicut latro confitendo te: Memento mei, Domine, in regno tuo”.

“Oggi, o Figlio di Dio, mi accogli come compagno alla tua mirabile cena. Non rivelerò questo mistero ai tuoi nemici: non ti darò un bacio, come Giuda, ma come il ladrone, riconoscendoti: ‘Ricordati di me, Signore, nel tuo regno’ “.

Questa la citazione della Liturgia ambrosiana che don Giacomo Tantardini volle pubblicare come introduzione a un libretto realizzato per la Messa in Coena Domini.

Uno dei vari che fece stampare per i fedeli che partecipavano alla liturgia eucaristica da lui celebrata, come aiuto per seguire la messa (diversi perché secondo i tempi liturgici della santa Chiesa).

Riportiamo tale citazione non solo per la sua bellezza, ma anche perché rimanda in modo puntuale a una meditazione di don Giacomo che abbiamo pubblicato altrove, come suggerimento di lettura per questa settimana Santa (cliccare qui).

Con questa pagina Piccolenote va in pausa. Buona Pasqua.

 

Nell’immagine, un affresco sito nel refettorio del complesso monumentale di Sant’Angelo in Palco, Nola.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this page