19 ottobre

Hasta Siempre, Carlos Puebla

Massimo Quattrucci

Ernesto Che Guevara è uno di quei grandi personaggi che divide: c’è chi lo ama, chi lo porta sulla maglia o tatuato su un braccio, e chi lo odia, lo vede come un sanguinario.

Ma al di là di come la si pensi, egli è diventato una sorta di icona per tanti, e la sua vita appartiene alla storia. Tanto che grande è l’ispirazione che ha dato in molti campi. Tantissimi sono i libri e i film a lui dedicati, e tantissime, quasi infinite, sono le canzoni scritte per lui in tutto il mondo, anche dai grandi della musica.

Si potrebbe immaginare che abbia ispirato solo autori impegnati, di sinistra per usare un termine identificativo. Invece a scorrere l’elenco di quanti hanno voluto cantare la sua vita e le sue gesta si resta sorpresi. 

Ricorrono proprio in questi giorni i cinquant’anni dalla morte del Che, come viene ricordato con un abbreviativo che lo fa familiare; giustiziato a soli 39 anni in Bolivia nel 1967. Ce lo ricordano, tra l’altro, i tanti manifesti affissi nelle strade delle nostre città.

Ci piace allora riproporre qui alcune delle più belle musiche a lui dedicate, iniziando proprio dalla più celebre, la più eseguita, scritta per lui nel 1965 dal cubano Carlos Puebla per salutare la partenza del Comandante da Cuba, Hasta siempre.

Carlos Puebla, Hasta siempre – Caetano Veloso, Soy loco por ti, America – Francesco Guccini, Canzone per il Che –  Francesco Guccini, Stagioni– Daniele Silvestri, Cohiba – Pino Daniele, Isola grande – Sergio Endrigo, Anch’io ti ricorderò – Gabriella Ferri, Addio Che – Roberto Vecchioni, Celia de la Serna (la mamma di Che Guevara) – Angelo Branduardi, 1 aprile 1965 – Charlie Haden, Song for Che – Victor Iara, Zamba del Che – Inti Illimani, El aparecido – Daniel Viglietti, Cancion del hombre nuevo – Juan Carlos “Flaco” Biondini, Poema al Che – Pablo Milanes, Si el poeta eres tu – Atahualpa Yupanqui, Nada mas – Silvio Rodriguez, Hombre – Judy Collins, Che – Skiantos, Canzone per Che – Modena City Ramblers, Transamerika – Bandabardò, Tre passi avanti – Jorge Drexler, Al otro lado del rio (dal film I diari della motocicletta).

Altre interessanti versioni di Hasta siempre:

Motivés – Jan Garbarek – Barcelona Gipsy balKan Orchestra

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this page
20 novembre

A passo d’uomo

per sostenere il piccolenote