14 luglio

Marcon e Trump: convergenze sulla Siria

«Tante cose importanti sono successe in questa visita parigina di Donald Trump, invitato a festeggiare la ricorrenza della révolution  da Emmanuel Macron». Inizia così un pezzo che ho scritto per gli Occhi della guerra e che spiega quanto emerso in questo viaggio in terra francese, che ha offerto a Trump l’occasione per rompere l’isolamento internazionale e fuggire alle strette del Russiagate.

Sì, sembra ci saranno novità sulle tematiche climatiche, come riportano i media, ma la novità vera di tale incontro al vertice riguarda la Siria. Macron, davanti a Trump, ha ribadito che la Francia ha «cambiato dottrina riguardo al Siria». L’uscita di scena di Assad non è più condizione necessaria per avviare trattative con tutti, compreso il governo siriano.

Dopo l’incontro tra Trump e Putin a margine del vertice di Amburgo, che ha prodotto la tregua nel Sud-Ovest della Siria, il riposizionamento della Francia alimenta ulteriori speranze (chi vuole può leggere l’articolo integrale cliccando qui).

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this page
per sostenere il piccolenote