5 luglio

Roma o dell’equilibrio

foto Massimo Quattrucci - testo Fabio Pierangeli

Anche Aldo Palazzeschi sapeva della grande virtù di Roma, che “gli estremisti” che a Roma guardano con antipatia manifesta  le dovevano comunque riconoscere, «perché alla base del suo modo di vivere!». Così «quando sembra che tutto debba crollare, forme di equilibrio nascoste sorgono da ogni parte, a ristabilire ordine, sicurezza e pace. Nella misura risiede la grandezza della sua civiltà».

 

Certo, oggi anche questa caratteristica peculiare di Roma sembra appartenere a un passato ormai perduto e obliato, ma proprio il rimembrare tale passato può favorirne una sua riemersione, secondo tempi e modi non calcolabili, romani appunto.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this page
11 settembre

Roma, via Paradisi

per sostenere il piccolenote