22 marzo

La May è viva

«Ieri è cominciato il conto alla rovescia per la Brexit. La procedura inizierà formalmente il 29 marzo ma è stata annunciata una settimana prima, per attutire contraccolpi al mercato e alla sterlina. Oggi la Camera dei Comuni, cuore della sovranità popolare, è stata attaccata.

Ancora presto per capire se si tratta di qualche squilibrato o se sia opera del Terrore (ma sembra più probabile la seconda ipotesi). «La premier May è salva», ha detto il portavoce dal primo ministro britannico mentre scattavano le procedure di emergenza e il Parlamento veniva blindato.

Per una bizzarra suggestione temporale, tale annuncio riecheggia la dichiarazione che fece la regina Elisabetta subito dopo il referendum sulla Brexit  (opzione per la quale aveva fatto trapelare il suo favore). Al primo incontro pubblico dopo la consultazione popolare aveva detto: «Sono ancora viva».

È ancora presto per collegare la tempesta che si è abbattuta oggi sul Parlamento inglese alla Brexit. Ma la suggestione, anche qui, è forte…

Certo c’è anche la suggestione dell’anniversario dell’attentato a Bruxelles, avvenuto proprio un anno fa. Ma le due suggestioni non si escludono, semmai si sommano…

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this page
per sostenere il piccolenote