5 gennaio

La Santa Sede riconosce lo Stato della Palestina

304712124_640Mentre i giornali riportavano la cronaca di una controversia tra Vaticano e Stato italiano innescata una bestemmia televisiva, poco rilievo invece trovava una notizia di portata storica, sempre di parte vaticana: la Santa Sede ha riconosciuto lo Stato della Palestina. Una decisione che ha suscitato reazioni da parte del governo israeliano. Interpellato sulla questione da Guido Andruetto per la Repubblica del 3 gennaio, lo scrittore Abraham B. Yehoshua ha invece espresso «un giudizio generale molto positivo».

Richiesto di un suo parere sulla reazione del governo di Tel Aviv, lo scrittore ha aggiunto: «Che cosa c’è che non va in questo accordo? Non vedo la ragione per cui Israele lo debba contestare, visto che ufficialmente la posizione del governo israeliano è quella dei due Stati, se ci basiamo su quanto a parole dice il primo ministro israeliano Netanyahu. Del resto il Vaticano ha relazioni anche con Israele e quindi qual è il problema? Proprio non capisco la reazione critica di Israele» (“Passo importante per noi israeliani Chi critica sbaglia”).

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInPrint this page
per sostenere il piccolenote