14 novembre

Attentatore di Parigi era noto ai servizi

«Confermato: uno dei terroristi del Bataclan era un francese conosciuto ai servizi per la sua radicalizzazione. Identificato  grazie alle impronte digitali». Così un twitt di Willy Le Devin, specialista in questioni criminali al giornale francese Liberation.

Accanto ai corpi di altri attentatori sono stati rinvenuti un passaporto siriano e uno egiziano, che li inquadrano come ex combattenti dell’Isis (almeno a stare alla rivendicazione) in Siria o Iraq.

Nulla da aggiungere a quanto scritto nella Postilla Pray for Paris.

11 agosto

Uccidere Trump?

per sostenere il piccolenote