Mondo
18 aprile

Russia - Usa: si incontrano i consiglieri dei due presidenti

Un incontro non al vertice ma quasi quello tra gli assistenti speciali di Trump e Putin: Fiona Hill, che consiglia il presidente Usa su Europa e Russia, si è recata a Mosca per incontrarsi con Yury Ushakov, assistente speciale del Cremlino. Nulla è trapelato dell'incontro, ma è ovvio che i due non si sono visti per un aperitivo, ma per riferire cose ai rispettivi

Mondo
17 aprile

Al Sisi sfila l'Egitto dalla Nato araba

Il Parlamento egiziano decide di prolungare il mandato del presidente fino al 2030. Di fatto un mandato a vita per al Sisi. Il Cairo ha così il suo nuovo faraone, al quale ha affidato il destino del Paese. Uno sviluppo che segue la decisione improvvisa e imprevista di al Sisi di abbandonare la cosiddetta Nato araba, da tempo inseguita dall'amministrazione Usa per creare un

Mondo
16 aprile

Le fiamme di Notre Dame e quelle di Gerusalemme

Notre Dame brucia. E il mondo è sgomento. Sembrava dovesse venir giù tutto: non è andata così, anche se il rischio resta. Inizia così la Settimana Santa, nella quale la Chiesa fa memoria della Passione del Signore. Va subito detto che la cosa più importante dell'edificio, ciò che lo rende altro da un monumento, la più preziosa, è in salvo: l'eucaristia, quelle

Mondo
15 aprile

L'India e le "guerre stellari" di Trump

Il 27 marzo Narendra Modi, primo ministro di Nuova Delhi, ha riportato pubblicamente la notizia della distruzione di un satellite indiano, orbitante a circa 300 km dalla superficie terrestre, tramite l’uso di un’arma anti-satellite che conferisce di diritto all'India lo status di potenza “spaziale”, detenuto fino ad ora solo da Stati Uniti, Russia e

Mondo
13 aprile

Elezioni Israele: Netanyahu vince, ma non stravince

Benjamin Netanyahu vince la sua quinta elezione e il mondo intero ne riconosce l'indubbia capacità politica. Entra nella storia come il più longevo primo ministro d'Israele e vince la sfida con Benny Gantz, l'ex Capo di Stato maggiore che per la prima volta sembrava potesse soffiargli lo scettro. Vince appunto, dicono tutti, e ora, con una maggioranza decisamente di

Mondo
9 aprile

Il sovranismo franco-tedesco e l'immigrazione secondo Sanders

Theresa May incontra Angela Merkel ed Emmanuel Macron per tentare dilatare i tempi della Brexit, nella speranza di riuscire a trovare l'accordo che eviti una rottura brusca tra Gran Bretagna e Unione Europea. Una notizia di cronaca politica, rilanciata da tutti i media del mondo, che nasconde altre due notizie, non meno interessanti quanto obliate. Il sovranismo

Mondo
9 aprile

I Guardiani della rivoluzione iraniana nella tossica blacklist Usa

Richard Nephew, uno degli architetti delle sanzioni contro l'Iran, in forza nelle precedenti amministrazioni Usa, critica via twitter la decisione di Trump di inserire le Guardie rivoluzionarie nella blacklist del terrorismo. Blacklist tossica "Gli effetti pratici di questa iniziativa [...] sono nulli", scrive Nephew. I sostenitori della linea dura contro Teheran, prosegue,

Mondo
8 aprile

Rivlin: La campagna elettorale ci ha riempiti di paura

Questa "campagna elettorale ci ha riempiti di paura". Così Yedioth Ahronoth sintetizza, nel titolo, le parole del presidente israeliano Reuven Rivlin a una commemorazione di Amos Oz, il celebre scrittore ebreo, punto di riferimento di quanti hanno sperato e ancora sperano in una pace tra israeliani e palestinesi. "Troppi film, troppe parole e troppi documenti ci hanno

Mondo
8 aprile

La Turchia compra gli S-400 e va allo scontro con Washington

Nuove criticità nei rapporti Stati Uniti - Turchia in occasione delle elezioni amministrative turche, che si sono svolte il 31 marzo. Elezioni importanti, funestate da una crisi della valuta nazionale, con la lira turca a picco nei giorni precedenti il voto (vedi Businessinsider: "JP Morgan affossa la Turchia: ‘Vendete la lira’"). Tanto importanti che l'Akp, il

Mondo
8 aprile

Il gioco d'azzardo di Haftar nel caos libico

Il generale Kalifa Haftar attacca Tripoli, la zona di Libia fuori dal suo controllo. Nuove scosse telluriche investono il Mediterraneo e, data la sua importanza per il petrolio, il mondo. A essere più interessata a quanto accade è l'Italia, dato che la guerra si svolge quasi ai nostri confini e la Libia ha importanza vitale per la nostra energia, oltre che per il flusso