Mondo
18 febbraio 2020

Il confronto con la Cina e la lotta nel cuore dell'Impero

"Nella competizione tra Stati Uniti e Cina su chi riuscirà a plasmare il mondo nel prossimo secolo, l'America sembra giocare per vincere". Inizia così Uri Friedman su The Atlantic, in un articolo nel quale annota la riluttanza degli alleati storici degli Stati Uniti a salire sul treno americano e lasciarsi la "Cina alle spalle". Tale riluttanza, secondo Friedman, è

Mondo
17 febbraio 2020

Aleppo: riapre l'aeroporto

L'aeroporto di Aleppo  riaprirà ai voli mercoledì prossimo (Sana Agency). Notizia di rilevanza primaria dato che si tratta del secondo aeroporto della Siria, rimasto bloccato dall'inizio della guerra a causa del rischio di attacchi da parte dei terroristi. Troppo a ridosso dell'area di Idlib, controllata dai terroristi di Tahrir al Sham (ex al Nusra, sezione siriana di

Mondo
15 febbraio 2020

Soleimani non progettava attacchi contro gli Usa. È ufficiale

Il generale Qassem Soleimani non stava pianificando alcun attacco contro gli Stati Uniti. Il report della Casa Bianca che fu usato per avviare il raid che nel gennaio scorso uccise il generale iraniano, reso pubblica ieri, non fa alcuna menzione di tali minacce.

Così il New York Times: "Il promemoria di due pagine reso pubblico dalla Commissione per gli affari esteri

Mondo
14 febbraio 2020

Israele, l'annessione della Cisgiordania e le elezioni

Il Consiglio delle Nazioni Unite per i diritti umani ha identificato 120 imprese che hanno lavorato con le colonie israeliane costruite nei territori occupati della Cisgiordania. Un'iniziativa che ha suscitato reazioni indignate in Israele. La querelle su tali aziende è antica e ha dato vita al movimento internazionale Bds, Boycott, Divestment and Sanctions, da tempo

Mondo
13 febbraio 2020

Dopo Trump, l'establishement cerca di affondare Sanders

Bernie Sanders vince le primarie del partito democratico nel New Hampshire. Voto importante per capire cosa sta accadendo nel cuore dell'Impero. L'America sta vivendo il momentum post impeachement:. Trump ha vinto la partita e ora è un treno in corsa. I suoi avversari, di destra e di sinistra, hanno perso l'arma sulla quale avevano puntato fin dal giorno della sua

Mondo
12 febbraio 2020

Idlib. Erdogan minaccia di portare guerra a Damasco

Erdogan ha minacciato di attaccare la Siria se un solo soldato turco sarà ferito dall'esercito di Damasco che sta avanzando nell'area di Idlib, ancora in mano alla sezione siriana di al Qaeda. Nel caso, ha detto, il suo esercito avrebbe attaccato "liberamente" il territorio siriano, cioè, esplicitando, che i suoi aerei potrebbero bombardare anche Damasco. Se accadesse,

Mondo
11 febbraio 2020

E' sindrome Coronavirus. Ma l'influenza suina causò 400mila morti

Impazza la sindrome coronavirus, non solo una minaccia alla salute, ma anche panico dilagante prodotto di un bombardamento mediatico che non ha eguali nella storia recente delle pandemie, che pure si succedono da anni. Abbiamo accennato in altre note come l'allarme coronavirus, al di là dell'informazione necessaria, venga strumentalizzato da ambiti internazionali per

Mondo
11 febbraio 2020

Duterte allontana le Filippine dagli Stati Uniti

Il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte ha dato mandato per recedere dall'accordo di cooperazione militare con gli Stati Uniti che permetteva alle forze Usa di stazionare liberamente sul territorio del suo Paese. Così il portavoce del presidente Salvador Panelo: "È giunto il momento di fare affidamento su noi stessi, potenzieremo la Difesa e non conteremo più su

Mondo
8 febbraio 2020

Xi e Trump, alleati necessari contro il coronavirus

La prima mossa di Trump di politica estera dopo l'assoluzione dall'impeachement è stata quella di chiamare Xi Jinping, per una conversazione sul coronavirus, l'epidemia che ad oggi ha fatto registrare più di 700 vittime. In apparenza si tratta di due cose distinte, ma così non è. Dopo l'assoluzione Trump è più forte che mai. Non solo per i sondaggi che lo danno in

Mondo
7 febbraio 2020

L'Accordo del secolo suscita controversie anche in Israele

L'annuncio dell'Accordo del secolo di Trump, e soprattutto di Netanyahu, invece dell'auspicata pace, ha portato guerra, come prevedibile. L'annunciata annessione di parte della Cisgiordania a Israele ha provocato reazioni tra i palestinesi e, dopo varie manifestazioni e scontri, è iniziato il conto di morti e feriti, da una parte e dall'altra, ad oggi tre i morti palestinesi