kaine
Mondo / 23 luglio

La Clinton: nessun compromesso

«È il primo segnale che Hillary Clinton non sarà “ostaggio” di Bernie Sanders, né alla convention democratica che si apre lunedì a Philadelphia, né dopo. Scegliendo come suo vice il senatore della Virginia Tim Kaine, la Clinton non ha sorpreso. È andata sul sicuro».   «[...] Ma si tratta di una scelta così classica e tradizionale, che non fa certo piacere all’ala sinistra del partito democratico. Kaine è un centrista, vicino alle posizioni di Bill Clinton più ancora che di Hillary». Così Federico Rampini sulla Repubblica del 22 luglio, in un articolo nel quale specifica che Kaine è stato scelto anche perché governa la Virginia, uno degli Stati decisivi per la corsa alla Casa Bianca.   Nota a margine. Hillary Clinton ha dato il segnale: nessun compromesso. Non solo con Sanders, ma, a quanto pare, neanche con Barack Obama. Questo sembra indicare la scelta di un amico di famiglia e non di un uomo almeno relativamente vicino all'attuale president...

monaco attentato
Postille / 23 luglio

Terrore squilibrato a Monaco

La strage di Monaco si chiude in modo imprevisto: secondo le autorità a compiere il tragico eccidio, ad oggi dieci i morti, sarebbe stato uno squilibrato. Un ragazzo tedesco, figlio di migranti, senza arte né parte; che ha voluto vendicare a suo modo il bullismo subito.   Questa la versione ufficiale, alla quale ci atteniamo. Nella tragedia risulta tranquillizzante rispetto a un atto terroristico di matrice neonazista o islamista.   Piste che si erano intrecciate nella serata di ieri. Una turista americana, Lauretta Januze, aveva infatti raccontato alla Cnn di aver visto benissimo un attentatore mentre ricaricava la pistola in bagno per poi iniziare a sparare al grido di "Allah Akbar" (rivendicazione che non si nega a nessun attentatore).   Altri testimoni oculari avevano invece riferito tutt'altro, e raccontato di assassini che urlavano insulti xenofobi, da qui la pista neonazista.   C'è poi il video del litigio tra uno degli attentatori, anzi...

strage-nizza-2
Mondo / 22 luglio

Nizza si oppone alla distruzione dei video della strage

L'unità francese anti-terrorismo (Sdat) ha chiesto alla municipalità di Nizza la «cancellazione completa» di tutti i filmati relativi alla strage avvenuta nella notte del 14 luglio, immortalata dalle videocamere di sorveglianza sparse in città. Una richiesta invero bizzarra, motivata ufficialmente dalla necessità di salvaguardare la dignità delle vittime e di non fornire ulteriore materiale alla propaganda jihadista.   Richiesta alle quali le autorità cittadine hanno opposto resistenza. L'avvocato della municipalità, Philippe Blanchetier, ha fatto sapere che le autorità cittadine si apprestano a chiedere al procuratore della Repubblica di Nizza di mettere sotto sequestro tali immagini, «al fine di non ipotecare eventuali altre procedure che potrebbero aver luogo al di là dell'inchiesta anti-terrorismo in corso».   Interpellata dall'autorevole quotidiano transalpino Le Figaro, una fonte anonima, presumibilmente qualche funzionario della sicurezza loc...

mondo

22 luglio

Nizza: il camion non doveva passare

C_71677dc9b3

Il presidente della Federazione degli autotrasportatori della regione delle Alpi Marittime, quella di Nizza, Patrick Mortigliengo, ha affermato «che sulla Promenade des Anglais "è vietato totalmente il traffico dei camion, 24 ore su 24. E questo a partire da un decreto municipale del 29 set

21 luglio

Turchia: il Parlamento bombardato

127280-md

Appena giunta la notizia del golpe, diversi deputati sono accorsi al Parlamento turco: «Avevamo appena convocato la televisione nazionale per dire al popolo turco e al mondo che anche i partiti dell'opposizione, compresi quelli tradizionalmente critici verso le tendenze autoritarie di Erdogan

20 luglio

La Turchia e il golpe a ondate

image

Il primo governo a sostenere Recep Tayyp Erdogan durante il colpo di Stato in Turchia è stato quello dell'Iran. E, quando è fallito, il ministro degli Esteri Mohammad Javad Zarif ha lodato la «coraggiosa difesa della democrazia e del loro governo eletto da parte del popolo turco. Ciò dimost

18 luglio

Turchia: il golpe non era finto

turchia-golpe0052-1000x600

«"No, non è stato un golpe 'finto' [...] Non bisogna dubitare di un tentativo in cui hanno osato bombardare il Parlamento e il Palazzo presidenziale. È stato un reale tentativo di colpo di Stato». Così Car Dündar. La smentita della narrazione del golpe finto, inscenato da Recep Tayyp Erdogan

18 luglio

Nizza: cose che non tornano

spari-camion-nizza-3

«Nizza è la città più sorvegliata di Francia, con le sue 1.250 telecamere, una ogni 274 abitanti. E infatti i movimenti del tir guidato da Mohamed Bouhlel sono stati ripresi in ogni possibile inquadratura. Tra le 22 e le 22.30 il camion bianco gira intorno alla Promenade des Anglais. Passa tre v

notes

21 luglio

L’attesa del Signore

Nella rubrica Romafelix abbiamo pubblicato una recensione del libro di Elena Bono "La moglie del procuratore". Una lettrice ci ha inviato un brano relativo a un altro racconto della scrittrice, Piccolo Abi.   In questo brano, la Bono si approccia al giorno dell'Ultima cena con uno sguardo singolare, soffermandosi sul momento nel quale Gesù invia due dei suoi a Gerusalemme, spiegando loro che avrebbero incontrato un uomo con una brocc

per sanctos

Teresina e la giusta misericordia di Dio

«Io spero tanto nella giustizia del buon Dio che nella sua misericordia. È per il fatto che Egli è giusto che è compassionevo

per sostenere il piccolenote

unnamed-360x282
Impressioni / 22 luglio

La Madonna de Noantri

La foto raffigura la Madonna de Noantri, così come si vede, ed è venerata, nella chiesa di Sant’Agata in Trastevere. La tradizione racconta che nel 1535, dopo una forte tempesta, alcuni pescatori trovarono tale statua lignea sulle rive della foce del Tevere, impigliata nelle reti da pesca.   La statua fu donata ai frati Carmelitani della chiesa di San Crisogono e da allora i romani del quartiere di Trastevere la adottarono come loro protettrice, ribattezzandola "La fiumarola", ma anche "Madonna de noantri", titolo poco "alto", ma indicativo di un affetto popolare.   Ogni anno, a luglio, durante la tradizionale Festa de noantri, viene portata, vestita con uno dei suoi tantissimi e preziosi abiti, in processione ...

unnamed
Impressioni / 13 luglio

Re Federer

Pur non avendo vinto il recente torneo di WimbledonRoger Federer, l'immortale, ha incantato ancora. Quando nei quarti ha eliminato Marin Cilic, in una partita memorabile, vinta dopo essersi trovato sotto di due set.   La bellissima immagine del re Federer, la persona in cui si realizza il gesto naturale del tennis, compresi i salti proibiti ad ogni altro essere umano, quando la palla è perfettamente all'apice, mi ricordano uno scritto del padre della regia teatrale moderna in cui incrociavo la passione giovanile del tennis, il ricordo dei lunghi e a volte tediosi allenamenti e la gioia quando un colpo riusciva, quasi miracolosamente alla perfezione.   Ne avverto ancora l’odore forte. La terra rossa appena bagn...

IMG_9815
Impressioni / 5 luglio

Stelle

«L'uomo occidentale è talmente circondato da idee e bombardato da opinioni, concetti e strutture di informazione di ogni tipo, che diventa difficile fare esperienza di qualsiasi cosa senza il filtro di queste strutture. Il mondo naturale - la nostra fonte tradizionale di comprensione diretta - sta scomparendo rapidamente».   «Gli abitanti delle nostre città moderne non possono nemmeno vedere le stelle. Questo umiliante promemoria del posto che l'uomo ha nel grande disegno delle cose, e che un tempo gli esseri umani vedevano ogni ventiquattro ore, gli è negato. Non è sorprendente che l'uomo abbia perso l'orientamento, che abbia perso le tracce di chi sia veramente e di che cosa sia davvero la sua vita». Da Travels, di M...